logo-bis_1465571859523

Parrocchia San Stino di Livenza

Comunità Sette Sorelle

CHIESA-7-SORELLE_1468572348837

STORIA DELLA CHIESA DELLE SETTE SORELLE

 

Don Giuseppe Gardonio, parroco di San Stino di Livenza per quindici anni (1942-1958), sin dall’immediato dopoguerra si prodigò per acquisire il terreno necessario per l’erezione della chiesa delle Sette Sorelle in una posizione centrale della bonifica, cioè in località “Enea”, nei pressi dell’edificio di proprietà del Consorzio nel quale peraltro già da tempo si usufruiva di una stanza di mq 9x4 per l’assistenza religiosa degli abitanti sparsi nel territorio.

Ottenuti vari contributi da parte dei proprietari dei fondi, in data 12 agosto 1950, con una spesa di 245.000 lire effettuò l’acquisto di mq 6630 di terreno nel luogo desiderato.

Svolse poi un’azione incalzante nei confronti del Consorzio di bonifica affinchè “si studiasse la forma migliore per fare un’opera di beneficienza collettiva”. Nel 1952 una trentina di proprietari, tra cui i più facoltosi, assunsero per iscritto l’impegno di versare per la costruenda chiesa una somma annua proporzionata agli ettari posseduti per la durata di cinque anni. Anche i piccoli proprietari, con offerte in natura, fecero la loro parte.

La morte tragica e prematura non permise a don Gardonio di vedere realizzata l’opera per la quale si era tanto dato da fare. Quanto aveva seminato diede i suoi frutti alcuni anni più tardi con mons. Giuseppe Bortolin, suo successore.

Su progetto del geom. Lino Clementi, i lavori affidati all’impresa Luigi Bernardini, ebbero inizio nel febbraio del 1970. Domenica 6 settembre dello stesso anno la chiesa intitolata a S.Pio X venne benedetta dal vescovo Vittorio De Zanche.

Lavori di completamento vennero effettuati al tempo di don Umberto Marcuzzi che nel giugno 1973 subentrò a mons. Bortolin ( creazione di un’ampia sala mediante chiusura perimetrale del pianterreno, pavimentazione, sistemazione del piazzale esterno, erezione del traliccio per la campana, ….)

 

Web agency - Creazione siti web Catania